Forza Nuova si pone come forza di aggregazione di popolo e di rivolta nei confronti di una tirannide sempre più evidente. Sarò in Veneto nei prossimi giorni: violeremo i DPCM che sono sempre più carta straccia. La protesta è inevitabile: la nostra struttura sarà a fianco del popolo che si vuole ribellare”.

A parlare è direttamente il segretario nazionale del movimento, Roberto Fiore, che annuncia delle azioni anche in Veneto: “Lockdown antipopolari, vaccini dannosi. Il governo deve risponderne, saremo a fianco del popolo che non ce la fa più”
La notizia che alcuni vaccini hanno provocato reazioni avverse in chi li ha ricevuti e la contemporanea notizia che a Reggio Emilia un giudice ha dichiarato illegittimi i DPCM e le restrizioni anti-covid, ha innescato la reazione di Forza Nuova. Il segretario nazionale, Roberto Fiore, annuncia che nei prossimi giorni sarà in Veneto per sostenere la protesta delle partite Iva stroncate dalle chiusure e dei cittadini sfiancati dalle restrizioni alle loro libertà: “Il popolo ha capito il giochetto di governanti e governatori: i lockdown e i tamponi, perpetrati senza un motivo reale di emergenza sanitaria, sono diventati il vero strumento della tirannide sanitaria. La gente non vuole più tali restrizioni: anche il presidente del Veneto, con le sue quotidiane dirette, pioniere di passaporti vaccinali, tamponi e quant’altro ha dimostrato e dimostra quotidianamente un totale asservimento al regime di Bill Gates.