Roma – 29 Aprile 2021

“Arrestato per reati di associazione, senza essere stato giudicato colpevole di alcun reato specifico, Ioannis Lagos è oggi in carcere a Bruxelles in attesa di essere estradato in Grecia per scontare 13 anni di carcere”.

Roberto Fiore, leader di APF, Alliance for Peace and Freedom, non ha dubbi sulla situazione di Lagos: “Un’ingiustizia che grida vendetta al Cielo: la democrazia oggi permette di parlare solo a chi sta dalla parte dello Stato profondo.
La Grecia ora è povera e non più libera, i suoi figli languono in prigione perché credevano di poter salvare la loro Patria”.

In fine Fiore ha promesso a tutte le persone che hanno Fede e credono nella dottrina di Lotta e Vittoria: “Nelle prossime settimane, mi impegnerò per risollevare lo scenario nazional-rivoluzionario europeo così gravemente colpito dalla repressione. Mi impegnerò a ricostruire l’APF come unica forza in Europa autenticamente popolare e rivoluzionaria “.


0 commenti

Lascia un commento