Forza Nuova individua tra i suoi compiti urgenti la distruzione dell’usura con la soppressione delle bande criminali dedite allo strozzinaggio e soprattutto attraverso l’attacco all’interesse applicato su prestiti non produttivi. La banca deve essere riconcepita come istituto di vero credito popolare, orientato verso il bene comune e pertanto controllata dallo Stato.

Forza Nuova esige che venga cancellato il debito pubblico nei confronti del Fondo Monetario e di altri istituti, fonte di ingiuste imposte. Sia lo Stato, inoltre, a battere moneta nell’interesse del popolo, sottraendo alle banche questo potere ingiustamente acquisito. Solo così i popoli della terra si libereranno dall’ingiusto debito che sta portando miseria e fame in un mondo che, grazie all’avanzamento tecnologico, potrebbe vivere nell’abbondanza e nel benessere.