Vittorio Veneto (TV): Manifestazione di FN davanti Caserma Gotti

Forza Nuova ha svolto ieri sera (06 novembre ndr) un presidio all’esterno della Caserma Gotti di Vittorio Veneto, che è una delle possibili destinazioni di un CPT. Il presidio ha visto la partecipazione di 50 militanti forzanovisti trevigiani e vittoriesi, ed una ventina di cittadini vittoriesi che sono venuti a darci supporto.
Anche se la scelta di Zaia non ricadrà su questa caserma, noi abbiamo dato un segnale forte alle autorità, non ci deve essere nessun centro di accoglienza nella nostra regione. Noi critichiamo fermamente l’istituzione dei centri profughi, e più in generale il sistema “accoglienza ad oltranza” che sta adottando il paese.

“Il nocciolo del problema – dichiara Davide Visentin coordinatore provinciale di Forza Nuova – non è dove accogliere questi disperati, bensì fino a quando continueremo ad accoglierli? Quanti ancora può gestirne il nostro tessuto sociale già provato dalla crisi economica? I fatti parlano da soli: da un lato l’aumento spropositato di atti di microcriminalità e di insicurezza è sentito da tutti i cittadini; dall’altro le nostre strutture sanitarie sono insufficienti a gestire il ritorno e l’avanzata massiccia di malattie che sembravano ormai debellate, come ad esempio scabbia e tbc”.

“Inoltre – continua Visentin – qui si passa dal danno alla beffa, molto spesso i profughi non arrivano a capire la necessità di essere monitorati; non sarebbe la prima volta che questa soluzione causa negli ospiti reazioni violente o addirittura rivolte che è poi l’intera collettività a pagare. A differenza delle dichiarazioni e delle proposte di tutti gli altri movimenti e partiti politici, più o meno responsabili di questa situazione (con la Lega Nord in primis), la proposta di Forza Nuova è semplice e risolutoria: blocco totale dell’immigrazione e avvio di un umano rimpatrio. Esiste un limite alla capacità di sopportazione del cittadino italiano, e continuando su questa strada, prima o poi lo toccheremo”.

La Caserma Gotti venga destinata come luogo per ospitare famiglie o persone sole ITALIANE che sono in difficoltà a causa della crisi che attanaglia questo Paese, in un momento storico in cui tutti stiamo male, la nostra soluzione è chiara: PRIMA GLI ITALIANI!

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi