Venezia; violenta aggressione mafia rossa a Jacopo Molina, interviene Sartori

Venezia 14 febb –

“Esprimo solidarietà a Jacopo Molina per quanto avvenuto la notte scorsa e noto con piacere la vicinanza di tutte le forze e gli esponenti politici di destra e di sinistra. Capisco benissimo la situazione in cui si trova, perché molto spesso anch’io ho dovuto viverla: non più tardi di mercoledì (11/02) si è nuovamente palesato un tentativo di aggressione in pieno campo Santa Margherita mentre tornavo a casa con le borse della spesa; solo la prontezza di alcuni agenti della Questura mi ha permesso di guadagnare illeso il mio domicilio, non senza aver schivato bottiglie e bicchieri lanciatimi da questi violenti aggressori”.
Continua Sartori: “E’ comunque chiaro che le mie critiche non vanno solamente a questi giovani disadattati che giocano a fare i rivoluzionari per poi finire pentiti nel PD o in qualcosa di simile, la mia accusa va proprio contro quei politici -e Molina li conosce- che invece giustificano, minimizzano, proteggono, l’operato di questi facinorosi”.
Conclude l’esponente di Forza Nuova: “A Venezia esiste una cupola mafiosa che unisce la casta politica a questi disperati, la nostra speranza è che alle prossime elezioni al posto della sopraffazione, dell’ignoranza, della corruzione, dell’omertà vinca l’onestà e la voglia di cambiamento”.

Cordiali saluti

Prof. Sebastiano Sartori
Dirigente Forza Nuova Veneto

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi