VENEZIA: “DAL LIDO A MARTELLAGO, STOP IMMIGRAZIONE!”

Venezia 6 marzo –

Dopo aver accolto i profughi al Lido, gli stessi vengono spostati a Martellago, ben accetti dal sindaco che discute di solidarietà e aiuti che vanno dati, cose che paiono lecite, come se gli fosse tutto dovuto, dimenticandosi di porgere uno sguardo dall’altra parte:in direzione dei cittadini italiani.
Mentre questi profughi vengono accolti e mantenuti i residenti di Martellago protestano sommessamente perché la decisione del sindaco è ormai presa. Hanno paura di ritrovarsi a dover vivere nel terrore di uscire per strada, con il pensiero di un’ aggressione, una rapina o qualcosa di più grave.
Mentre il Comune si preoccupa di persone che del Comune non fanno parte, chi invece vi abita si ritrova senza nessuno dalla propria parte se non Forza Nuova.
Ennio Zane commenta così la vicenda:”E’ un grave errore, visto quanto sta accadendo qui sul fronte criminalità” e scrive al sindaco per sapere se “tale disponibilità sia vera,di quanti profughi si tratti,dove si sia pensato di sistemarli e come mai non si sia trovata la stessa disponibilità per far fronte ai bisogni abitativi dei nostri concittadini”.
Anche sui social è bufera, è partito il “toto immobile”, quale sarà il luogo da attrezzare per ospitarli? Già in molti propongono le case del sindaco e del prefetto.

Mentre chi dovrebbe fare il bene dei cittadini guarda solo a buonismo ed immigrati la cittadinanza è impaurita e pare messa in secondo piano, dimenticata, nell’ombra. Se ora si tratta di Martellago, domani chissà. Fermiamo tutto ciò per un futuro migliore, per la sicurezza degli italiani.

11041770_782161965185304_4108478608345781513_n

Ufficio Stampa
Forza Nuova Venezia

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi