Urgente ripensare immigrazione; altissimo il suo costo sociale: preoccupano dati incidenti stradali

Cerveteri 6 ott –
Giuseppe Onorato* –
Appena appresa la notizia siamo rimasti tutti basiti; abbiamo invitato alla preghiera e alla calma, cerchiamo di stare vicini alla famiglia del ragazzo di Ladispoli investito davanti allo stadio Enrico Galli di Cerveteri da un romeno ubriaco, ma è ora che tutti prendano posizione su un problema grave che riguarda tutta Italia, Cerveteri e Ladispoli incluse: l’immigrazione incontrollata e i suoi danni.

I numeri parlano chiaro: nonostante gli immigrati siano solo l’8% della popolazione italiana, sono responsabili del 30% degli incidenti stradali e, in particolar modo, gli immigrati romeni superano tutti, con il 21% degli incidenti provocati nel nostro Paese (dati ASAP).
La politica immigrazionista dei vari governi di destra e sinistra ha portato noi italiani ad essere stranieri a casa nostra; gli immigrati riempiono le carceri italiane con quasi il 48% della popolazione carceraria complessiva, provocano, in proporzione al loro numero, la maggioranza degli incidenti stradali, ma non solo: costano allo Stato italiano, cioè a noi italiani, ben 4,2 Miliardi di € per il costo sociale, dovuto ai sinistri provocati!
Il problema immigrazione in questi anni sta esplodendo in tutta la sua drammaticità, Cerveteri e Ladispoli lo dimostrano con un’ escalation di furti, rapine e violenze, e ora anche di incidenti in cuivengono coinvolti i nostri giovani.
I dati sono inconfutabili, gli immigrati responsabili del maggior numero di incidenti sono, come detto, i rumeni (4.753 sinistri), seguiti da albanesi (3.504), marocchini (3.142), cinesi (1.215), moldavi (735), tunisini (700), peruviani (678), egiziani (675), serbi (607) ed ecuadoregni (586), dati, questi ultimi, forniti dall’ACI.
E’ ora che tutti prendano posizione e mettano un freno a tutto questo, in primis i sindaci di Cerveteri e Ladispoli che con la loro politica immigrazionista stanno minando il futuro del nostro comprensorio. Da anni denunciamo la politica scellerata delle Amminitrazioni locali, amiche degli immigrati e aguzzine degli italiani.
Prima che il popolo si faccia giustizia da solo, prima che la rabbia scoppi nelle strade, prima che accada l’irreparabile, chiediamo immediatamente una presa di posizione netta e decisa contro l’immigrazione incontrollata. In attesa di ricevere buone notizie sullo stato di salute del ragazzo italiano investito, annunciamo una mobilitazione per questo fine settimana contro l’immigrazione.

* Componente Ufficio Politico nazionale
Forza Nuova

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi