Udine; strisce blu illegali, al via la raccolta firme

Udine 27 genn –
E’ iniziata sabato scorso la campagna di raccolta firme che mira alla riduzione dei parcheggi a pagamento nel centro storico.
A spiegare le motivazioni dell’iniziativa è il segretario cittadino di Forza Nuova, Lorenzo Mestroni: ” I comuni devono riservare un’adeguata area destinata al parcheggio gratuito nelle immediate vicinanze delle strisce blu. Non è però il caso udinese, dove si evidenzia l’egemonia di parcheggi a pagamento,
il tutto viola palesemente la sentenza della cassazione N°116/2007″.
Il segretario del movimento nazionalista denuncia anche l’inosservanza di un’altra sentenza della cassazione, quella riguardante i parcheggi a pagamento collocati all’interno della carreggiata: “Questo tipo di parcheggi viola, invece, l’Art 7 comma 6 del Codice della Strada, pertanto le eventuali multe sono illegittime”.
Un’ultima battuta è riservata all’amministrazione comunale, già attaccata più volte da Forza Nuova sui temi della sicurezza e della tutela del lavoro per i giovani italiani: “Se i comuni pensano di fare cassa con i vecchi stratagemmi, quali le multe relative ai parcheggi illegittimi, si sbagliano.
Forza Nuova alle ultime comunali propose la costituzione di una banca comunale con funzioni di emissione a credito di una moneta complementare per i cittadini.
Questo rivitalizzerebbe l’economia locale, senza dover cercare continuamente i soldi nelle tasche della povera gente”.

Forza Nuova Udine
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi