Udine, LS ed FN contro il pensiero unico

Lotta Studentesca protesta allo Stellini

Nella mattinata di giovedì 27 novembre, in occasione dell’assemblea d’istituto, al Liceo Stellini di Udine, è andata in scena la protesta di Lotta Studentesca.
I giovani forzanovisti si sono scagliati contro quella che sarebbe stata la tematica della seconda parte dell’assemblea in programma, ossia una conferenza sulla problematica delle persone richiedenti asilo con relatore don Pierluigi Di Piazza, membro del direttivo del centro Balducci di Zugliano, da sempre in prima linea nell’accoglienza degli stranieri in provincia.
Al centro delle rimostranze non c’era però il tema dell’incontro, ma la sua stessa organizzazione.
Il responsabile cittadino di Forza Nuova, Lorenzo Mestroni, ha infatti spiegato che “E’ giustissimo parlare, soprattutto con i giovani delle scuole, di temi di attualità come la questione dei rifugiati, ma organizzare queste conferenze con la presenza soltanto di relatori di parte è fuorviante.
In città sono attivi partiti politici, come il nostro, con posizioni radicali sull’immigrazione e che avrebbero qualcosa da ridire sulle attuali norme di concessione dell’asilo politico; perché non viene mai invitata una controparte?
Accusiamo apertamente lo Stellini, al pari delle altre scuole, di operare un indottrinamento su alcune tematiche, al fine di inculcare nei giovani il pensiero unico politicamente corretto.
Se le scuole fossero veramente luoghi di libertà di pensiero si darebbe l’opportunità a chi la pensa diversamente di esprimersi liberamente e confrontarsi senza temere ritorsioni.”

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi