Trento,”profughi” dentro caserma operativa:”Soldi pubblici spesi contro la sicurezza”

Trento 5 dic –

672.000 € questa la cifra prevista, denaro pubblico naturalmente, per dare una sistemazione “adeguata” ai circa cento profughi che dovranno essere ospitati nella caserma “Damiano Chiesa” a Trento.
Nel corso di un presidio di protesta, tenutosi due sere fa proprio davanti alla caserma, il segretario provinciale di Forza Nuova, Numa De Masi, ha espresso le ragioni di un deciso NO: “Abnorme la somma prevista dall’Amministrazione provinciale, a dir poco superficiale la scelta del luogo. L’area destinata ai cosiddetti “profughi” è, infatti, in uso, a tutti gli effetti, ai militari del Genio Guastatori, con presenza di mezzi militari, deposito carburante e attrezzature di servizio.
Parlando con loro, si percepisce una certa perplessità, come non tenere conto – chiede De Masi – della sicurezza di tutti, specie in questo periodo di tragici eventi legati al terrorismo?”.

Forza Nuova Trento
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi