Tornate alla terra per salvare l’Italia

Giuseppe Onorato* –
Ci hanno tutti illusi! Ci hanno fatto credere che lo stipendio fisso, il lavoro d’ufficio e lavorare in città fossero la felicità.
Denaro=felicità un’ equazione falsa che oggi si manifesta in tutta la sua atrocità e realtà.
Da 70 anni vediamo lo spopolamento delle campagne, paesi ormai fantasma e borghi lasciati vuoti, tutti fuggiti in città per rincorrere l’utopia della ricchezza e scappare dalla povertà contadina.
Ma siamo sicuri che sia accaduto questo?! La crisi economica ha finalmente svelato l’inganno dell’equazione denaro=felicità che si è tradotta in povertà, disperazione e perdita di dignità, con i nostri anziani che rovistano nella spazzatura e, chi può, mangia cibo spazzatura al supermercato.
Chi invece ancora vive in campagna, mangia sano, non rovista nei cassonetti, ha ancora una dignità, un alto tasso di umiltà e vive in piena tranquillità, certo non potrà permettersi le vacanze ai Caraibi o la macchina costosa, ma, in fondo, è forse questo l’importante?
La forza dell’Italia e dell’Europa sono i villaggi, i borghi antichi e l’agricoltura, esistono migliaia di opportunità per riscattarsi, vivere dignitosamente, costruire un nuovo futuro e contribuire alla rinascita della nostra Patria; casali, terre, boschi e luoghi abbandonati da ripopolare, ricostruire e far rivivere. La terra è bassa, è faticosa, ma non ti farà mai morire di fame, ti darà tutto quello che chiedi e ti darà un futuro. Servono volontà e amore per riuscire, e, poi, torniamo ad essere produttori non ciechi ed avidi consumatori.

*Dirigente nazionale Forza Nuova

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi