Thiene (VI), corteo/fiaccolata per la sicurezza

Thiene (VI) 13 nov –

Con il grande striscione d’apertura – già proposto nelle due importanti manifestazioni di Bologna e Firenze – in testa al corteo/fiaccolata, oltre 150 persone hanno sfilato ieri sera per il centro di Thiene, una città che come tante altre all’imbrunire si desertifica a causa della criminalità dilagante, per chiedere sicurezza ed opporsi al degrado causato dalla presenza di un numero sempre maggiore di stranieri e di pseudo-profughi, scaricati sul territorio dalla Prefettura con la complicità di amministrazioni locali, privati e cooperative dedite al lucroso business dell’ accoglienza.

Dure le critiche rivolte all’amministrazione locale, che ha scritto ai cittadini per giustificare i recenti arrivi minimizzandone la portata: “Perché nascondere gli arrivi, allora? – si chiede Daniele Beschin, responsabile vicentino di Forza Nuova – ugualmente indegni sono stati anche gli altri sindaci del comprensorio (combinazione vuole che siano tutti appartenenti alla stesse formazioni partitiche) che hanno espresso solidarietà al sindaco di Thiene. Ma quanti sarebbero stati i profughi se non ci fosse stato l’impegno quotidiano di tutti i cittadini per cercare di frenare l’invasione? Solo di fronte a questo hanno, per ora almeno, desistito, e non ci pare che alcuna solidarietà a codeste amministrazioni sia venuta dal popolo, tutt’altro. Le comunità del vicentino – conclude Beschin – hanno diritto alla sicurezza e alla giustizia”.
Alla manifestazione hanno preso parte delegazioni del MIS e di altri movimenti e associazioni.

vicenzaordine2

Forza Nuova Vicenza
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi