Siracusa, nuovo nucleo di Lotta Studentesca

Siracusa 24 febb –
Anche a Siracusa è stato costituito un nucleo di Lotta Studentesca, composto da studenti dell’istituto superiore “O.M.Corbino”.
Da oltre un decennio questa associazione studentesca denuncia in tutto il territorio nazionale il drammatico contesto in cui versa il settore dell’istruzione a causa di un’opera di smantellamento della scuola pubblica condotta dai governi di ogni colore politico susseguitisi negli anni; opera che rischia di compromettere il futuro degli studenti italiani il cui diritto allo studio viene leso.
Tagli, abbassamento progressivo dell’obbligo scolastico, aumento delle tasse e caro libri stanno causando la creazione di un’istruzione differenziata in base al reddito con una scuola di “serie B” priva di fondi, con strutture fatiscenti e personale, docente e non, dequalificato, malpagato e precario; una scuola confezionata per figli di famiglie colpite dalla crisi e dal carovita.
Lotta Studentesca si batte contro questa deriva per far sì che la scuola pubblica torni ad essere un apparato primario per la formazione delle giovani generazioni, utile a forgiare gli uomini e le donne del domani.
Alessio De Caro, giovanissimo responsabile siracusano di Lotta Studentesca: “A Siracusa le politiche studentesche sono monopolizzate da organizzazioni giovanili di sinistra, quindi, noi di Lotta Studentesca siamo l’unica alternativa per tutti quei giovani che non si riconoscono in una mentalità dominante che eredita dal comunismo la pretesa di essere”Verità Ineluttabile”.
Aggiunge De Caro: ” Tale egemonia culturale non ha, tra l’altro, prodotto e promosso grandi idee, ma degrado culturale e volgare pensiero radical chic, più propenso a seguire le devianze del mondo piuttosto che affrontare e risolvere i problemi concreti dei giovani, delle famiglie, del lavoro e di tutta la Nazione.
Porteremo nella nostra città le istanze e le battaglie che ormai da anni Lotta Studentesca porta avanti in tutta Italia, denunceremo tutte le criticità che riscontreremo localmente ed inoltre siamo decisi a portare avanti la battaglia contro la propaganda della cosiddetta cultura gender, che viene diffusa attraverso progetti tipo quello già noto denominato “Scuola Arcobaleno”, che a Siracusa ha già sollevato numerose polemiche, pertanto promuoveremo, oltre al numero verde lanciato da FN, anche la petizione dell’associazione “ProVita” sull’educazione affettiva e sessuale nelle scuole.”

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi