Rimini, abbiamo “chiuso” Equitalia

Rimini 1 giu – Iniziativa di protesta contro Equitalia a Rimini, ed in particolare contro l’attuale gestione della riscossione dei tributi, con sigilli all’ingresso della sede di via IV novembre ed alcuni cartelli con scritto “Equitalia va chiusa, basta estorsioni autorizzate!”.
“La chiusura di Equitalia – ha dichiarato il candidato sindaco Mirco Ottaviani – è una battaglia che il nostro movimento porta avanti da anni e sempre con maggior veemenza”.
“Come riportato anche sul nostro programma elettorale – prosegue Ottaviani – i criteri di riscossione dei tributi devono essere radicalmente cambiati: va chiusa immediatamente una società con criteri spietati, che non tengono conto né della situazione locale né della congiuntura economica, per tornare alla gestione autonoma da parte dell’amministrazione comunale, che possa gestire in maniera umana e veramente equa le riscossioni, e l’applicazione di una moratoria di un anno per quei piccoli debitori vessati da questa usura di stato”.
“Oramai tanti cittadini riminesi sono sotto la soglia della povertà – evidenzia il candidato sindaco – ed in italia abbiamo assistito a troppi suicidi indotti dalla disperazione di aver perso ogni avere per opera di questa società, è ora di fermare questo strozzinaggio criminale! Equitalia va immediatamente chiusa e siamo gli unici a poterlo dire e soprattutto a poterlo fare!”.

Forza Nuova Rimini
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi