Piazza Armerina, successo della manifestazione contro il business dell’accoglienza

Piazza Armerina (EN) 7 febb –

Ordinati e determinati, i militanti forzanovisti siciliani che hanno sfilato ieri per le vie del centro della città dei mosaici romani hanno coinvolto positivamente alcuni cittadini che hanno poi preso parte al comizio finale, chiedendo e offrendo contatti ai nostri responsabili.
Gli slogan scanditi lungo il percorso hanno delineato la triste realtà di una terra che mafie, politica e poteri forti stanno destinando, per il profitto di pochi, a diventare una grande piattaforma per il business dell’accoglienza, questione solo oggi sotto i riflettori grazie all’inchiesta Roma-Capitale, da sempre denunciato nelle numerose manifestazioni forzanoviste in ogni parte della Sicilia.
Il tema è stato approfondito nel corso del comizio finale tenutosi in piazza Cascino: Salvatore Marotta, responsabile per la provincia di Enna, ha ricordato le tappe della battaglia forzanovista sull’immigrazione da Lampedusa a Pozzallo, a Mineo, sottolineando come nessuno abbia mostrato simili impegno, tenacia e capacità organizzative; Giuseppe Bonanno Conti, dirigente nazionale, si è soffermato sui rischi connessi alle sempre crescenti minacce islamiste e all’attacco in atto verso la nostra identità storica e religiosa.
Nelle sue conclusioni, Giuseppe Provenzale, vicesegretario nazionale di FN, ha indicato i nomi dei nuovi schiavisti della cosiddetta accoglienza, imprenditori e politici, sempre gli stessi e sempre presenti ovunque ci sia da lucrare sull’ affare che “rende più della droga”, concludendo con un riferimento al motto impresso sul bellissimo monumento ai caduti ai cui piedi si è tenuto il comizio: “La speranza verrà dal popolo che, come i fanti del generale Cascino dopo la disfatta di Caporetto, deve diventare una valanga che sale, pronta a travolgere i suoi sfruttatori”.
Al termine degli interventi, i militanti hanno aperto un grande striscione tricolore in onore dei martiri delle foibe, schierandosi e rendendo loro omaggio con il triplice, rituale grido del Presente.

piazzapanoramica

Forza Nuova Sicilia
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi