Nola, vietato parlare della terra dei fuochi e dei veleni

Nola 29 mag –
La città è blindata. Uno spiegamento di forze da fare invidia ad un allarme terroristico, a occhio si contano circa 100 agenti, tantissimi in tenuta antisommossa, blindati ovunque.
Il corteo di Forza Nuova, organizzato contro la criminalità organizzata e contro il biocidio della terra dei fuochi e dei veleni, si sarebbe potuto svolgere nella massima sicurezza, ma così non è stato: i circa 50 forzanovisti, guidati dal leader Roberto Fiore, sono stati costretti ad un presidio statico nel “cortile” di piazza Clemenziano… per evitare la tanto temuta “sfilata di camicie nere”», come si leggeva nella lettera aperta che alcune “associazioni” dell’Agro Nolano hanno inviato al Prefetto di Napoli, invitandolo ad “un intervento solerte per impedire una manifestazione pericolosa che contrasta con la costituzione”.

La scelta della dirigenza di FN, a questo punto, è stata quella di presentarsi in una ristrettissima delegazione provinciale per protestare, pacificamente e con assoluta compostezza, imbavagliati ed esponendo lo striscione: TERRA DEI FUOCHI: VIETATO PARLARNE.
“Non possiamo accettare compromessi sulla libertà di opinione né prendere lezioni da associazioni che si dichiarano apolitiche e apartitiche nel loro statuto, ma che, con arroganza, presunzione e con dichiarazioni mendaci e vili, si mostrano esclusivi difensori della libertà propria a scapito di quella altrui. Si tolgano le maschere e ci presentino i burattinai che li manovrano”, si legge in una nota del coordinamento locale di Forza Nuova.
“Ci diano pronta contezza dei luoghi e dei fatti relativi alle fantomatiche ‘aggressioni razziste’ e ai presunti atti di violenza di cui vanno blaterando, che alle chiacchiere seguano regolari denunce o tacciano, e non siano complici omertosi di queste favole che vogliono raccontare per farci vedere come i brutti e i cattivi del loro vile romanzo. I forzanovisti nolani e dei paesi limitrofi sono indignati e prendono le distanze da tutte le associazioni firmatarie del documento, rigettando tutte le accuse ivi contenute al solo scopo di arginare il diffondersi del movimento nel territorio, evidentemente dannoso alla cura dei loro loschi interessi”.

terrafuochi

Forza Nuova Agro Nolano
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi