La ‘ndragheta giura su Garibaldi, Mazzini e La Marmora; Fiore: “Si indaghi sui legami con le logge”

La ‘ndragheta giura di agire nel nome di Garibaldi, Mazzini e La Marmora, tra i massimi esponenti della massoneria italiana, è stato appurato nel contesto delle video intercettazioni effettuate nell’ambito di un’operazione che ha portato all’arresto di 40 persone nel lecchese.

“Il rituale di affiliazione ad una ‘ndrina è una sintesi di tutto il ciarpame massonico – è il commento di Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova – ridicolo, forse, ma al tempo stesso inquietante se si pensa che a compierlo è la mafia più efferata del mondo”.
“Lo Stato, per tornare ad essere tale, dovrebbe mettere sotto inchiesta la Massoneria delle 5 regioni in cui è molto forte la presenza di mafie: Sicilia, Campania, Calabria, Puglia e Lombardia e avviare con urgenza l’immediato scioglimento di tutte le logge in cui si pratica la doppia affiliazione mafio-massonica”.
“Ricordiamo – ha concluso Fiore – che Forza Nuova richiede fin dalla sua fondazione la messa al bando di tutte le organizzazioni massoniche e di quelle che perseguono metodi cospiratori e segreti perché si costituiscono nella forma di un autentico antistato e perché sono nei fatti la sintesi di tutte le peggiori dottrine antinazionali e anticristiane”.

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi