Monza-Brianza, doppio blitz contro business dell’immigrazione

Monza – 11 dic
Nella notte tra Mercoledì 10 e Giovedì 11 dicembre, i militanti brianzoli hanno affisso due striscioni, uno davanti la sede della Provincia di Monza-Brianza (ITALIANI SOTTO I “PONTI”ABBANDONATI, PROFUGHI A LIMBIATE SISTEMATI), con un chiaro riferimento al Presidente della nostra Provincia, l’altro davanti il Comune di Limbiate (LA PROVINCIA ORDINA, IL SINDACO ESEGUE: IMMIGRATO OSPITATO, BUSINESS ASSICURATO?).

Ovvio il riferimento alla sciagurata ipotesi, per alcuni ormai una certezza, di allestire l’ennesimo centro profughi nei locali dell’ex ospedale psichiatrico di Mombello, decisione della Provincia di Monza e Brianza, assecondata dal Comune di Limbiate.
Naturalmente non siamo stupiti del fatto che la classe politica, sia essa di destra o di sinistra, continui imperterrita a voler ospitare immigrati in strutture che dovrebbero semmai essere utilizzate per gli Italiani.
Ci chiediamo come possono ancora giustificarsi questi politici davanti ai cittadini che pagano le tasse, a persone che hanno perso il lavoro, a famiglie sotto sfratto, bambini, anziani, disabili. Persone che avrebbero tutto il diritto di ottenere qualcosa da uno Stato e dai suoi rappresentanti che invece hanno altro per la testa.
Il caso recente della “mafia romana”, che vede coinvolti personaggi della malavita e politicanti di ogni schieramento tutti insieme a fare soldi con il “Business dell’accoglienza”, è solo l’ultima goccia, ma evidentemente per alcuni il vaso non è ancora traboccato.
Per Forza Nuova invece il vaso è pieno da tempo, i profughi devono essere accompagnati nelle terre di provenienza e lì aiutati. Non si può più continuare a foraggiare un circolo vizioso che, sfruttando i profughi, ingrassa scafisti, malavita, cooperative poco limpide e politici.
Per questo ci opporremo, come già avvenuto a Vimercate, al centro profughi a Limbiate. Ce lo chiedono i tanti Limbiatesi che ci hanno contattato.
Per questo, in tutta Italia, ci schieriamo a fianco del Popolo Italiano, sempre più povero e rassegnato, per il quale Forza Nuova è l’ultima speranza.
BASTA ACCOGLIENZA BUSINESS, PRIMA GLI ITALIANI.

Forza Nuova Monza-Brianza
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi