Massa, Forza Nuova intitola vie del centro “Ai martiri delle foibe”

Massa 10 febbraio – Provocazione goliardica di Forza Nuova a Massa: decine di vie intitolate Ai martiri delle foibe. “Da molti anni” -spiega Francesco Mangiaracina, Segretario Regionale di Forza Nuova Toscana- “e con diverse iniziative come fiaccolate, cortei, volantinaggi e flash mob, abbiamo ricordato la sofferenza di migliaia di nostri connazionali con l’obiettivo di riuscire a far intitolare una strada, piazza o altro luogo pubblico del comune di Massa ai martiri delle foibe.”
“In Italia” -continua Mangiaracina- “sono moltissime le città che già hanno intitolato un piccolo pezzo del proprio territorio alla sofferenza dei martiri istriani, dalmati e giuliani. E’ assurdo che il nostro comune si limiti, solo perché previsto da una legge dello stato, ad un Consiglio Comunale solenne che anno dopo anno passa sotto tono, senza organizzare nessun tipo di altra iniziativa ufficiale. Da anni chiediamo l’intitolazione di una strada o di una piazza ai Martiri delle Foibe senza mai ricevere risposta dagli organi competenti. Proprio per questo motivo, dopo che nei giorni scorsi abbiamo protocollato l’ennesima richiesta ufficialeal Sindaco Volpi e al Presidente del Consiglio Comunale Ceccotti di intitolazione, in mattinata abbiamo dato vita ad un blitz nel centro cittadino. La città infatti si è svegliata con una trentina di nuove strade chiamate “via Martiri delle Foibe”. Un’azione simbolica e simpatica per mandare un messaggio forte e chiaro ad un’amministrazione che sembra non voler proprio ricordare le vittime dei partigiani comunisti di Tito.”
“La nostra città” -conclude Mangiaracina- “è ancora in debito coi tanti connazionali protagonisti delle tragedie di foibe ed esodo. L’intitolazione di un qualsiasi luogo pubblico contribuirebbe a restituire dignità alla memoria agli oltre 10.000 connazionali barbaramente uccisi e gettati dentro le foibe tra il 1943 ed il 1945 ed ai 350.000 costretti all’esilio da stria, Fiume e Dalmazia.”

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi