Marco di Rovereto (TN): manifestazione di FN contro l’arrivo di decine di clandestini

Oltre cinquanta fra cittadini e militanti forzanovisti, hanno dato voce al malcontento della piccola comunità di Marco di Rovereto che subisce il secondo arrivo di clandestini ospitati al Centro Protezione Civile.

Neanche lo stupro, a luglio, di una donna del paese ad opera di uno degli “ospiti” del centro, è servito a fermare le folli decisioni delle Istituzioni locali che alimentano in questo modo il ‘business’ sugli immigrati e la criminalità legata, da anni ormai, allo spaccio della droga.

Sconcertante è l’atteggiamento, sfacciatamente prepotente, degli immigrati che, appena arrivati in Trentino, trovano vitto e alloggio gratis, paga giornaliera senza lavorare, tessera gratis per circolare sui mezzi pubblici ecc.

“Riteniamo inammissibile, specie in tempi di crisi, accettare lo sperpero di denaro pubblico per accogliere etnie da tutto il Mondo che degradano la nostra società a spese di chi paga le tasse.” Fanno sapere i militanti di Forza Nuova.

Alla protesta di Forza Nuova, hanno aderito anche giovani del ‘Veneto Fronte Skinheads’ e molti abitanti della comunità marcolina.

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi