Lamezia: “No allo smantellamento del reparto di Pediatria”

Lamezia Terme 7 marzo –

“Smantellare la sanità è il mestiere del politico per questa città” è questo lo striscione che ha fatto da cornice ed ha accompagnato questa mattina il presidio organizzato da Forza Nuova davanti all’Ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme contro la chiusura del reparto di Pediatria. Così in un comunicato stampa diffuso da FN Lamezia.
“Un nutrito gruppo di forzanovisti lametini ha fatto sentire la propria voce contro gli scellerati provvedimenti che vanno sempre più a depotenziare Ospedale Forza Nuova il nostro ospedale soggetto ad una serie di ridimensionamenti dettati dall’odioso Piano di Rientro che blocca assunzioni di personale medico e paramedico andando seriamente a compromettere il regolare quanto prezioso servizio dei vari reparti, e dopo quello del Centro Trasfusionale e della Tin, questa volta tocca al reparto di Pediatria essere oggetto di mera questione burocratica con promesse di assunzioni di nuovi medici che tardano ad arrivare e che forse non giungeranno mai.
La protesta alla quale hanno partecipato anche il candidato a Sindaco di Lamezia avvocato Armando Chirumbolo ed il presidente dell’Associazione culturale Cantiere Laboratorio professore Vittorio Gigliotti, è poi proseguita all’interno della struttura ospedaliera, nella quale i dirigenti di Forza Nuova hanno preso la parola evidenziando come nel corso delle ultime due legislature regionali di centrosinistra prima con Loiero e centrodestra dopo con Scopelliti, siano stati adottati in maniera trasversale provvedimenti che hanno affossato e smantellato la nostra sanità e l’ospedale cittadino con la collaborazione di tutti quei politici e partiti che fanno capo in città a Galati, Lo Moro e Talarico”.
Forza Nuova ha anche precisato e ribadito che lunedì non prenderà parte al Consiglio Comunale aperto su tale problematica,in quanto ritenuto senza mezzi termini un’autentica carnevalata politica,messa su da gente che grazie alle sbagliate scelte ha indirizzato voti verso quei politici che hanno contribuito allo scempio sanitario in atto,una passerella politica dunque vetrina ideale per chi da queste elezioni amministrative vuole ricavare voti e visibilità, senza nessun atto di resipiscenza da parte degli stessi che continuano a trincerarsi dietro la maschera della finta lotta per la città.
Alla fine della protesta una delegazione è stata ricevuta nel reparto dalla dottoressa Mercuri alla quale sono stati espressi attestati di solidarietà per il prezioso lavoro svolto all’interno del reparto nonostante tutte le oggettive difficoltà messe in campo da una classe dirigente miope che continua a considerare la sanità terreno di scontro elettorale e business, Forza Nuova, al contrario, si batte per una Sanità nazionalizzata e tolta dalla mano speculatrice ed affarista della politica.

Forza Nuova Lamezia
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi