Lamezia, FN contesta: annullato premio per “meriti” pro immigrazione a sindaco Lampedusa

Lamezia Terme 19 settembre –

“Le contestazioni annunciate da alcuni movimenti antagonisti (solo Forza Nuova aveva annunciato un presidio di protesta, nessun altro si era opposto ndr.) nei confronti del Premio Nausicaa previsto per stasera a Lamezia, non consentono alla manifestazione di svolgersi in un clima di necessaria serenità”.
Lo scrive in una nota Vincenzo Ruberto, presidente Unpli Calabria, certificando una piccola, grande vittoria del nostro Movimento.
Giusy Nicolini, sindaco PD – già pluripremiata, dedita esclusivamente a costruire la propria carriera politica sulla falsariga del modello, di moda solo nei ricchi salotti che contano, della pasionaria pro immigrazione – questa volta rimarrà a Lampedusa e, chissà, forse troverà anche un po’ di tempo per occuparsi dei lampedusani; il governatore Oliverio, dal canto suo, dovrà rinunciare all’ennesima, inutile passerella.
Legittima, dunque, la soddisfazione del portavoce calabrese di FN Igor Colombo:
“Siamo felicissimi di esser riusciti a non far passare una simile manifestazione ipocrita che, per di più, già nella presentazione, manipolava la stessa vicenda mitologica a cui pretendeva di ispirarsi.
Ulisse, come è noto, (che la guerra l’aveva fatta, non subìta) è il simbolo di chi vuol tornare a casa propria e il re dei Feaci, Alcinoo, padre di Nausicaa, si adopera in tutti i modi per farlo rientrare ad Itaca, non per predisporre strutture d’accoglienza né, tanto meno, per farsi bello con la scusa ipocrita, e politicamente corretta, della solidarietà, come, invece, avviene oggi.”.

“La maggior parte di chi arriva sulle nostre coste – continua Colombo – non è profugo di guerra; troppi, tra l’altro, sono i falsi siriani che acquistano in Turchia, con la complicità del governo locale, falsi passaporti. Abbiamo evitato che si svolgesse una vuota kermesse dove si sarebbe celebrato il trionfo del luogo comune antinazionale, facendo leva su quanto la disinformazione occidentale sta facendo credere all’opinione pubblica”.
“Forza Nuova, già nel 2011 a Lampedusa, si è sempre opposta all’invasione immigratoria e a simili eventi di cui, specie in questo particolare momento di crisi strutturale, solo la casta pro immigrazione – e non certo il nostro popolo, in ginocchio da Bolzano a Pantelleria – può sentire il bisogno per autocelebrarsi”.

Premio

Forza Nuova Calabria
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi