Grecia, nasce lo Tsipras 2 per meglio attuare i piani usurai della Troika

Roma 21 settembre –
Roberto Fiore*

Cresce l’astensione in queste ennesime elezioni greche, quasi l’8% in più in un anno, e ci si avvia ad una riedizione del governo di sinistra-destra; non va dimenticato, infatti, l’appoggio fondamentale fornito al governo da Anel (Greci indipendenti) il cui leader, Kammenos, è salito questa volta, tra abbracci e gesta di trionfo, sul palco dei festeggiamenti allestito da Syriza per consolidare l’unione di fatto di questa strana coppia.

Tsipras, dopo aver fatto fuori l’opposizione interna più radicale ripudiando Varoufakis e la sua scomoda linea di ritorno alla dracma, perde quattro deputati e dichiara di voler governare per quattro anni, ma, probabilmente, neanche lui ci crede veramente.
Le sue intenzioni, e i messaggi di cui sopra lanciati ai padroni del Paese (FMI, BCE, UE) lo confermano, sono chiare: eseguire fedelmente il compito assegnatogli, portare cioè la Grecia ad una schiavitù senza speranza per elemosinare ulteriori prestiti capestro, pur di non mostrare le voragini del sistema della moneta unica usuraia, rischiando di innestare un pericoloso – per gli usurai internazionali – effetto domino.
Alba Dorata, contro cui le dure persecuzioni, seppur affievolitesi, non hanno ancora avuto termine, si conferma il terzo partito, guadagna un seggio rispetto all’anno scorso, ma ottiene una crescita inferiore rispetto alle aspettative.
La situazione complessiva non cambia, se non nel dato del crescente astensionismo, il personaggio Tsipras continua ad essere spendibile per gli interessi antinazionali e vince, deludono i greci, fiaccati dalla crisi e sfiduciati, e questo è certamente un effetto voluto; non delude, a conti fatti, Alba Dorata la cui credibilità non potrà che crescere, a patto che non abbandoni quella linea intransigente che ne ha fino ad ora contraddistinto le posizioni, cosa di cui non abbiamo motivo di dubitare.

*Segretario nazionale Forza Nuova
Presidente Alliance for Peace and Freedom

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi