Genova, caso Gino Paoli: blitz sotto sede Siae

Genova 26 febb –

I militanti del nostro Movimento hanno effettuato un vero e proprio blitz sotto la sede della Siae, in Piazza Borgo Pila, per prendere posizione sulla vicenda Gino Paoli, accusato di aver portato in Svizzera, e quindi sottratto al Fisco, due milioni di euro.
Paoli dimostra di essere uno dei tanti figli di questa democrazia malata: moralista, benpensante, conservatore, complottista e chi più ne ha più ne metta.
Forza Nuova, con quest’azione, intende ricordare che da tempo ormai “Gli amici non vanno più al bar”, ma ricevono il ricco vitalizio da ex parlamentare da anni, si esibiscono alle feste dell’Unità e dimenticano di chiedere regolare ricevuta, facendo anche due chiacchiere con l’amico commercialista con la consapevolezza di non essere intercettati.
Genova ha urgente bisogno di punti di riferimento nuovi, di una classe dirigente giovane, pulita, senza scheletri negli armadi e non di vecchi arnesi che hanno sfruttato da sempre la generosità dello Stato e tradito la fiducia dei genovesi e degli italiani tutti.

ginopaoli1

Forza Nuova Genova
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi