Frosinone: “Viadotto franato, capoluogo abbandonato”

Frosinone 9 apr –

“Stanotte i militanti di Forza Nuova hanno affisso uno striscione sulle transenne del viadotto Biondi per portare all’attenzione dell’opinione pubblica l’ennesimo caso di abbandono del nostro capoluogo da parte della Regione Lazio nonché sottolineare l’incapacità degli amministratori locali di farsi rispettare in una Regione da sempre romanocentrica”. Lo scrive in un comunicato Alessio Pistilli, responsabile cittadino di Forza Nuova Frosinone.
“Sono oramai due anni – prosegue la nota – che a causa della frana che ha interessato il viadotto Biondi la città di Frosinone risulta letteralmente spaccata in due con notevoli conseguenze in ordine al congestionamento del traffico sulle arterie rimaste praticabili e di aumento dell’inquinamento”.

“Il viadotto, di fatto, rappresentava un’importante cerniera di raccordo tra la parte bassa e la parte alta della città. Inoltre, sono poco chiare alcune modalità procedurali con le quali la Regione Lazio ha condotto l’iter del caso del viadotto Biondi, e viene quindi da chiedersi a cosa siano serviti i 100.000,00 euro stanziati per le ripetute e inutili indagini e prove geotecniche, che nulla hanno risolto, visto che di lavori sul viadotto a oggi non si è vista traccia”.
“Forza Nuova sollecita dunque – conclude il comunicato – l’immediato inizio dei lavori, da completarsi in tempi ragionevoli, per consentire ai cittadini di Frosinone di vivere in una città meno caotica, meno inquinata e soprattutto non divisa in due a causa del un crollo di una strada e di amministratori incapaci”.

Forza Nuova Frosinone
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi