Roma, Forza Nuova a Tor Sapienza

Un gruppo di militanti di Forza Nuova, con bandiere e striscioni è tornato nel quartiere che ospita il centro rifugiati di via Morandi, al grido di ‘Italia agli italiani’, come impresso, nero su bianco, su un manifesto a capeggiare la manifestazione alla quale, nel corso della serata, si sono uniti molti cittadini residenti.

Cittadini e militanti, infatti, hanno inscenato una manifestazione spontanea, perché, nonostante le visite della politica e nonostante le promesse del sindaco Ignazio Marino, il problema permane e ancora si sente. “Forza Nuova qui è sempre stata presente, e ora che il problema si sta facendo più grave vengono a parlare Alemanno o gli esponenti della Lega che le nostre periferie le hanno sempre snobbate” – urla al megafono Daniele Lopolito, di Forza Nuova in Municipio VI.

Lopolito è chiaro: “Non vogliamo centri di accoglienza per gli immigrati, né campi rom, non vogliamo degrado. Quello che vogliamo sono lavoro per le famiglie e case popolari per gli italiani, asili per i nostri bambini”. Ma tutto questo non c’è, nonostante le richieste, anche dei cittadini, che vanno avanti da circa 10 anni. E allora, quella piazza, dove ci sono i militanti di Forza Nuova insieme ai residenti di Tor Sapienza, è chiara: “Non crediamo a nessuno, non crediamo ai politici, non crediamo alle promesse, non crediamo alle promesse di nessun politico”.

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi