Foibe, ancora revisionismo da parte dell’ANPI

Montorio al Vomano (TE) 21 Novembre 2015 –

Nel pomeriggio di sabato 20 novembre alcuni militanti forzanovisti hanno lasciato un messaggio chiaro sul portone della sala convegni degli Zoccolanti di Montorio al Vomano, che ospitava un convegno revisionista sulle Foibe organizzato dall’ANPI, è stato affisso, infatti, un cartello con la scritta “70 anni di bugie”.
“Dopo settant’anni nei quali il martirio dei nostri connazionali è stato occultato dai media e dai libri di storia per nascondere i crimini dei partigiani, le stesse persone che prima nascondevano la verità oggi vogliono raccontarcela a modo loro.”
Parole di William Di Dionisio dirigente teramano di Forza Nuova che aggiunge: “Al comune di Montorio al Vomano che ha patrocinato questo evento ricordiamo che la cittadinanza attende ancora dopo tre anni l’intitolazione, formalmente richiesta, di una strada o di una piazza cittadina a Don Vincenzo d’Ovidio e Don Gregorio Ferretti, entrambi uccisi dai partigiani nel maggio del 1944, e gli ricordiamo che c’è una legge dello Stato la 92/2004 che istituisce il “Giorno del ricordo” che riconosce ufficialmente quanto avvenuto in quei luoghi e in quel periodo storico. Crediamo quindi che sia assolutamente inopportuno, anzi vergognoso, il patrocinio del Comune ad un evento del genere”
Sicuramente non mancheranno gli strascichi polemici fra le parti.

Forza Nuova Teramo
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi