Fiore, Voigt, Synadinos e Van Laethem a Damasco con APF:”Preziose lezioni civiltà e patriottismo per tutti gli europei”

Alliance for Peace and Freedom visita Ospedale Militare e scuola orfani martiri siriani

– Damasco (Siria) 25 apr –

Prosegue il viaggio in Siria degli esponenti del partito europeo Alliance for Peace and Freedom.
Roberto Fiore, Udo Voigt, Eleftherios Synadinos ed Hervé Van Laethem hanno visitato stamattina l’Ospedale Militare di Damasco, portando sostegno morale e alcuni doni ai soldati feriti in una guerra solo apparentemente lontana, ma combattuta anche nell’interesse della sicurezza di noi europei.
I letti dell’Ospedale ospitano giovanissimi soldati feriti, spesso poco più che diciassettenni, vittime delle imboscate dei cecchini, dei loro mortai e delle mine antiuomo.
La guerra dell’Isis e dei “ribelli moderati” anti Assad è una guerra vile e disperata, basata principalmente sul terrore contro la popolazione civile; sono infatti i colpi di mortaio, sparati contro i civili da pochi chilometri fuori dalla città, a costituire la maggiore preoccupazione per gli abitanti di Damasco.
Visitando le corsie dell’Ospedale Militare si tocca con mano l’ esemplare coraggio di un esercito popolare che non ha paura di combattere contro mercenari agguerriti ben armati e ben pagati, provenienti da ogni parte del mondo, come quelli di Daesh.
Ma la commovente lezione di Civiltà maggiormente apprezzata da tutta la delegazione APF è arrivata dalla visita alla scuola riservata ai figli dei martiri di questa guerra. Un encomiabile spirito patriottico, un forte senso della disciplina e un amore senza limiti, profusi verso gli oltre 750 bambini ospitati, hanno fatto sì che questi figli della Siria aggredita siano cresciuti con standard formativi altissimi, che farebbero invidia alla migliore scuola europea.
“Se in Italia avessimo simili, esemplari realtà educative – ha detto Fiore alla Preside dell’Istituto – sono certo che la nostra gioventù sarebbe destinata a ridiventare virtuosa e orgogliosa.”

IMG_1214

IMG_1236

Alliance for Peace and Freedom – Italia
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi