Fiore: “Urgente ripristinare il reato di immigrazione clandestina”

Roma 17 settembre –

“Furono proprio i politici nazionalisti ungheresi come Toroczkai (sindaco di Assothalom al confine fra Ungheria e Serbia) ed altri esponenti di Jobbik a dirmi con estrema chiarezza, pochi mesi fa, che l’ unica arma di salvezza per i popoli europei di fronte all’ invasione in atto è il ripristino del reato di immigrazione clandestina”, lo dichiara in una nota Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova.
“Pertanto, se vogliamo salvare l’ Italia dobbiamo o con un’ azione di forza a livello di piazza o attraverso un referendum popolare, rendere nuovamente efficaci i controlli non solo ai nostri confini ma nelle vie, nelle piazze nelle strade delle nostre città. Chiunque si trovi qui illegalmente deve tornare, senza troppe cerimonie, a casa”.
“Oltre tutto – ha concluso Fiore – tanti di questi immigrati provengono da Paesi in netta crescita economica o oramai più ricchi di noi, come la Turchia, il Pakistan e la Cina; basta guardare le foto: non solo non sono profughi, ma, spesso, neanche migranti economici. La Turchia sta svuotando i propri campi per mettere in crisi l’Europa”.

Forza Nuova
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi