Fiore, unioni civili:”Sconfitta storica del PD e del sistema”

Roma 17 febb –

“L’ Italia non solo non ne vuole sapere delle adozioni gay (circa l’ 80%), ma non accetta neppure le unioni civili, i sondaggi parlano chiaro. E’ questa la vera ragione che ha portato all’attuale stato di cose in Senato e ad una storica sconfitta del PD e dell’intero sistema”, lo ha dichiarato Roberto Fiore, commentando il clamoroso rinvio del ddl Cirinnà.
“E’ paradossale che, nonostante quasi il 50 % degli Italiani sia contrario alle unioni civili senza se e senza ma, l’ establishment politico (compresi centrodestra, Lega ed Ncd) siano favorevoli a qualche tipo di riconoscimento delle unioni gay.
Forza Nuova ribadisce senza mezzi termini – continua Fiore – che le Unioni Civili sono un assurdo giuridico e morale, incompatibili con la tradizione cristiana, ma anche con quella del Diritto Romano e la stessa Costituzione”.
“Auspico quindi – conclude – che finisca l’ ubriacatura liberal e sessantottina, ci si dimentichi delle unioni civili, non si ceda su nessun punto legato alla natura della famiglia e si applichi rapidamente l’ Articolo 31 della Costituzione: ‘ La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l’adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose.
Protegge la maternità, l’infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo ‘ “.

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi