Fiore, sostegno politicamente corretto a propaganda gender: “Al riparo da Pierluigi Battista!”

Roma 29 marzo –

“Il riflesso condizionato pavloviano è scattato puntuale; la stampa mainstream, schierata apertamente contro le famiglie e i diritti dei bambini, che lo sia contro Forza Nuova in questo contesto poco ci importa, ha dato libero sfogo ad una serie di articoli diffamatori, già inoltrati al nostro ufficio legale, che, nel migliore dei casi, guardano al dito e non alla luna da esso indicata”.
Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, rispedisce al mittente l’ accusa rivolta da più parti al suo Movimento – editorialista del Corriere in prima fila – di voler accendere roghi in pubblica piazza in quel di Milano.
“Nessun rogo pubblico, naturalmente, è stato fatto, né tanto meno annunciato, se non quello immaginato da penne molto poco raziocinanti; nessun nazista, nessuna guardia rossa – forse qualcuna era presente tra le fila di chi contestava istericamente il nostro diritto a manifestare – nessun picchiatore”.

“E, in definitiva – continua Fiore – nessun vero libro. Le pubblicazioni su cui i nostri militanti hanno ieri messo in guardia i genitori, infatti, non possono definirsi tali. Non esprimono idee, per quanto non condivisibili, ma fanno propaganda camuffata da innocui disegnini; una propaganda subdola, esplosiva e destabilizzante, perché rivolta ai più piccoli”.
“Quei libretti – che Battista difende con illuminato trasporto – assomigliano ad ordigni esplosivi, a quelle bombe-giocattolo che durante la guerra venivano lanciate dagli aerei americani, che un padre di famiglia – già esasperato dalle cartelle esattoriali – e una mamma attenta hanno il dovere di disinnescare, anche a costo di lanciarli nel camino, per – conclude il segretario nazionale di FN – mettere al riparo i propri figli da chiunque pensi che sia lecito violarne l’innocenza, in nome dei presunti “diritti” di qualcuno”.

Forza Nuova
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi