Fabro (TR), no a nuovi impianti inquinanti

Fabro(TR) 4 nov –
25 anni fa vennero seppellite, in località Colonnetta, un milione e mezzo di tonnellate di ceneri provenienti da centrali termoelettriche. Sopra quelle ceneri sono stati costruiti dei capannoni e creata una zona industriale, da tempo in rovina. “E’ strano – denuncia Irma Trombetta Marzuoli, responsabile orvietana di Forza Nuova – che si sia provveduto a coprire un sito che, negli anni, avrebbe avuto bisogno di analisi e carotaggi oggi praticamente impossibili da eseguire.
Viene il sospetto che ci sia altro oltre a quelle ceneri. Il sindaco Maurizio Terzino, fermato finora da una rivolta popolare, aveva dato l’ok per la costruzione, proprio a Colonnetta, di una centrale a biomasse. Evidentemente – conclude l’esponente di Forza Nuova – le micidiali ceneri e il pesante inquinamento della vicinissima autostrada non bastano. Vista la condotta ambigua del primo cittadino che di fatto non collabora, ma conduce una guerra contro il locale comitato “no centrale”, il pericolo che venga costruito un impianto non è affatto scongiurato. Noi di Forza Nuova ci chiediamo per quali interessi lavori il sindaco. Per quelli della gente proprio no!”

Forza Nuova Terni-Orvieto ed alto orvietano
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi