Come al solito AVEVAMO RAGIONE NOI!

Quando si suol dire “te lo avevo detto io”! Quasi tre anni fa, ad aprile del 2012 Forza Nuova, per mano del suo Segretario Nazionale Roberto Fiore, depositò un esposto alla Procura di Trani chiedendo di aprire un’indagine contro l’allora Presidente del Consiglio e Ministro dell’Economia e delle Finanze ad interim Mario Monti, a proposito del bonifico di circa tre miliardi di euro effettuato dal Ministero del Tesoro a favore di Morgan Stanley il 3 gennaio 2012, poche settimane dopo il suo insediamento a palazzo Chigi.
“Come emerge dall’inchiesta e dai media oggi: avevamo ragione noi, ancora una volta, a chiedere d’indagare su Monti, sull’intoccabile Monti.” dichiara Roberto Fiore Segretario Nazionale di Forza Nuova e Presidente di Alleanza per la Pace e la Libertà dei popoli europei, che prosegue: “A questo punto ci aspettiamo dei mandati di arresto e delle denunce per omissione, visto che avevamo detto tutto noi già 3 anni fa. Ribadiamo la necessità di indagare, ammesso che, purtroppo, i reati non siano già andati in prescrizione, sull’operato di Mario Draghi, all’epoca, 1994, uomo di punta della Morgan & Stanley che si adoperò perché il Ministero delle Finanze investisse circa 6 miliardi in derivati, investimento che ha dovuto restituire in parte con i 3 miliardi di euro di cui parla l’inchiesta della Procura di Trani.”
Conclude quindi Fiore: “Ci auguriamo che quest’indagine, oltre a smascherare l’intreccio vergognoso fra banche d’affari e agenzie di rating, possa dimostrare il ruolo egemone di questi gruppi finanziari nell’indirizzare la politica economica di interi stati come l’Italia.”

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi