Chieri, il vicesindaco supercomunista non regge i nostri attacchi e dà le dimissioni

Chieri (TO) 16 settembre –

Sono arrivate dalla California le dimissioni di Ugo Mattei, l’ormai ex vicesindaco di Chieri, dopo sei mesi di contestazione da parte di Forza Nuova.

“La nostra protesta contro Mattei iniziò sei mesi fa – dichiarano Daniel Compri e Walter Canta viceresponsabili regionali di Forza Nuova Piemonte – dopo l’acquisto di un campo da parte di alcune famiglie Rom che, nonostante vivessero in case popolari assegnate loro dal Comune, inspiegabilmente trovarono 35 mila euro in contanti per il pagamento del terreno, occupato ben presto con roulotte e strutture abusive”.
In quella situazione il Mattei rifiutò il dialogo con i nostri militanti dichiarando la sua volontà di “non parlare con i fascisti” e dimostrando quale fosse la sua idea di democrazia alla cittadinanza indignata di Chieri.

Successivamente, con l’appoggio dei cittadini chieresi, partecipammo ad un incontro pubblico, a cui una famiglia Rom era stata invitata per elogiare la propria cultura, mostrando dissenso verso l’iniziativa e chiedendo a gran voce che venisse data la priorità ai problemi dei cittadini.

Continuammo il tallonamento al Festival dei Beni Comuni (o comunisti?) in cui Mattei invitò il cattivo maestro della sinistra estrema Toni Negri, politico e sociologo tra i più noti dell’area filoterroristica, e Gerardina Colotti: la presenza di quest’ultima fece ancor più scalpore in quanto ex militante delle Brigate Rosse.

Forza Nuova chiese a gran voce le dimissioni del vicesindaco, reo di aver messo ancora una volta al secondo posto le famiglie chieresi e di aver fornito un’immagine faziosa del comune torinese.

“Mattei ci chiese di seppellire le nostre bandiere – concludono gli esponenti di FN – noi le abbiano invece aperte e oggi le sventoliamo al cielo con orgoglio, non tanto per le sue dimissioni quanto per aver contribuito a far luce su una persona politicamente poco pulita e inadeguata”.

Ufficio Stampa
Forza Nuova Piemonte

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi