Chiavari, stop immigrazione business

Chiavari (GE) 7 maggio –

Blitz nell’entroterra chiavarese dei militanti forzanovisti nelle zone dove poche ore prima una settantina di clandestini aveva organizzato un blocco stradale per chiedere ancora più diritti e privilegi di quelli di cui già non gode.
Affissi centinaia di volantini nel comune di Borzonasca a pochi chilometri da Chiavari, ricoperti il portone che ospita la sede comunale e la frazione di Brizzolara dove sono coccolati finti profughi nord africani.
E’ intollerabile che vi siano amministrazioni comunali che per pochi spiccioli ospitano decine e decine di nord africani, alterando la natura stessa delle loro comunità e mettendo a serio rischio la popolazione locale.
E’ intollerabile che, in un momento storico in cui gli italiani muoiono di fame, ci siano amministratori che dedicano risorse a chi italiano non è e non lo sarà mai, a chi pretende solo diritti ma non conosce la parola doveri.
Contro l’arroganza straniera e contro le amministrazioni comunali che lucrano sull’immigrazione ci sarà sempre Forza Nuova pronta a difendere le prerogative degli italiani ed il loro diritto a vivere nella serenità.
Forza Nuova comunica che non sarà più tollerato alcun blocco stradale, alcuna pretesa di diritti che neanche gli italiani hanno e nessun altro arrivo di presenze tanto care al ministro Alfano.
L’immigrazione è un dramma per gli italiani ed un business solo per amministratori traditori ed in cerca di denari.

11186422_898505733538991_291136435_n

Forza Nuova Genova
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi