Brescia, Fiore: “Patrioti in piazza? Scatta la repressione”

Brescia 28 marzo –

“Il Ministero dell’Interno dà ordini e disposizioni ferree quando si trova di fronte manifestazioni di nazionalisti, patrioti e forzanovisti. La parola d’ordine è picchiare, caricare, reprimere uomini, donne, ragazzi e ragazze”.
Lo dichiara Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova, commentando l’assurdo comportamento delle forze dell’ordine oggi a Brescia.
“Il segnale positivo è, invece, che gli italiani stanno cominciando a reagire di fronte all’invasione immigratoria, al business che si nasconde dietro al fenomeno, al pericolo per la sicurezza e la convivenza civile che esso comporta”.
“Ma, nonostante la repressione, nonostante le minacce, neanche tanto velate, nonostante il tentativo di creare disordine e alimentare provocazioni per coprire le nefandezze del sistema e confondere l’opinione pubblica – conclude il leader di FN – Forza Nuova guarda al dato positivo: è nato oggi a Brescia, città tra le più provate d’Italia, un blocco sociale che non accetta la caotica deriva immigrazionista promossa da questo governo, in ossequio ai poteri forti internazionali; un blocco di forte opposizione popolare, destinato a crescere”.

Forza Nuova
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi