Brennero (BZ), presidio contro il centro profughi respinti dall’Austria

Cresce la protesta contro la proposta della Provincia Bolzano di realizzare un campo di prima accoglienza a Brennero per i profughi respinti dall’Austria. Una decina di militanti di Forza Nuova ha presidiato fino a tarda notte il Brennero “contro i continui respingimenti austriaci e quindi il conseguente fallimento politico europeo – hanno spiegato i manifestanti – ed inoltre per dire un secco no all’eventuale apertura di un centro profughi al confine”. Anche alcuni militanti trentini si sono uniti al presidio dei forzanovisti altoatesini.
La proposta di realizzare una struttura anche al Brennero era stata fatta per la prima volta a inizio mese dall’assessore alle politiche sociali della Provincia Martha Stockere e dal presidente Kompatscher durante una conferenza stampa per fare il punto sulla situazione dei profughi in Alto Adige.

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi