Bologna, la Frascaroli si dimetta; rom e sinti incrementano degrado

Bologna 29 genn –
Non c’è che dire, a Bologna si sentiva proprio la mancanza di un’iniziativa per facilitare l’integrazione di rom e sinti.
Viviamo in una città in cui l’illegalità e il sopruso sono ormai prassi comune, dove settimanalmente vengono occupati stabili, il degrado e la microcriminalità stanno trasformando intere zone della città in banlieue alla petroniana e il nostro solerte assessore Amelia Frascaroli, vendoliana di ferro, cala il suo asso: una tre giorni dedicata alla reciproca conoscenza tra rom, sinti e gagè (gli zingari chiamano così, con accezione dispregiativa, tutti i non rom Ndr).
La stessa esponente della giunta che aveva avuto il coraggio di dichiarare: «Troppi edifici vuoti.
Non ci si lamenti se poi vengono occupati».
Forza Nuova Bologna, come ogni cittadino bolognese, non può che disapprovare questo sperpero di denaro pubblico e l’incredibile invito alle occupazioni abusive da parte di chi dovrebbe rappresentare tutti i cittadini, chiediamo perciò le dimissioni immediate dell’assessore alle politiche sociali Frascaroli, perché assolutamente inadeguata all’incarico.

STEFANO COLATO
UFFICIO STAMPA FORZA NUOVA BOLOGNA

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi