Asse Roma-Mineo, 13 dic. conferenza stampa di FN e Alba Siciliana

Mineo (CT) –

La figura di Luca Odevaine, grande manovratore d’affari legati al business dell’accoglienza, è l’anello di congiunzione tra la bufera che sta travolgendo il mondo politico-affaristico-criminale della Capitale e gli interessi che gravitano attorno al più grande centro d’accoglienza d’Europa, il CARA di Mineo, che rischia anch’esso di essere travolto e di travolgere chi ha fatto di questa zona franca criminale una fonte di profitto e di clientelismo politico, con in testa Paolo Ragusa, presidente del Consorzio Sol.Calatino, e rappresentante delle varie Coop interessate, Anna Aloisi, primo cittadino e presidente del cda del CARA, e l’attuale sottosegretario all’Agricoltura del governo Renzi, Giuseppe Castiglione, primo mentore di Odevaine, entrambi i politici esponenti dell’NCD del ministro Alfano.
Forza Nuova e Alba Siciliana, da sempre in prima linea sul fronte della denuncia e della controinformazione sull’affare “che rende più della droga”, parleranno con i giornalisti e con i cittadini di questo ed altri temi connessi al business dell’accoglienza a Mineo il prossimo 13 dicembre, alle ore 15:30. Previsti gli interventi di Giuseppe Provenzale, vicesegretario nazionale di FN e di Leone Venticinque, animatore del periodico Alba Siciliana.

Forza Nuova Sicilia
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi