Ancora sangue sulle strade di Atene

19 nov –
Per poco ci scappava il morto. Ancora in Grecia, ancora un militante di Alba Dorata che subisce una violenta aggressione.
Questa volta gli antifascisti greci, in 30 contro uno, si sono brutalmente accaniti su Giorgio Germenis – deputato al Parlamento greco – ferito a colpi di spranga assieme al poliziotto che lo scortava. Il caos, sociale ed economico, ha raggiunto livelli altissimi, per colpa della Troika coi suoi diktat e del governo Tsipras, ormai suo fedele servitore. Immigrazione, miseria e distruzione attanagliano la culla della Civiltà europea. Solo la dedizione e la fermezza dei militanti nazional-patriottici greci eviteranno la catastrofe. A loro e al camerata aggredito va tutta la nostra solidarietà militante.

Angelo Balletta, resp. Esteri
Forza Nuova

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi