28 ottobre, Ottaviani:”Basta odio antifascista; abolire Leggi Scelba e Mancino”

Rimini 28 ott –
Forza Nuova torna a chiedere l’abolizione delle Leggi Scelba e Mancino:”Basta con questa Repubblica fondata sull’odio antifascista”

In occasione del novantatreesimo anniversario della Marcia su Roma non si placano le polemiche intorno alla proposta del parlamentare PD Tiziano Arlotti di ampliare la legge Scelba del 1952, estendendo il reato di apologia di fascismo al divieto di produrre o vendere gadget con simboli che rimandino al Ventennio. Contro questa ipotesi si è espressa Forza Nuova che, con il responsabile per la Romagna, Mirco Ottaviani, si è detta pronta ad “autodenunciarsi” per questo tipo di reato.

“Oramai – spiega Ottaviani – sono tantissimi gli italiani che non si riconoscono in questa ipoteca antifascista che incombe sulla storia politica del nostro Paese e certi personaggi, come il deputato Arlotti, se ne devono fare una ragione” prosegue Ottaviani, convinto che l’obiettivo sia “pretendere l’incriminazione di chi la pensa diversamente”.

“E’ ora di decretare la fine di questa Repubblica antifascista e del clima d’odio che l’ha accompagnata sin dalla sua fondazione – conclude il responsabile romagnolo di Forza Nuova – torniamo dunque a chiedere, come sosteniamo già dal lontano 1997, anno di fondazione del nostro Movimento, l’immediata abrogazione di leggi liberticide quali la Scelba e la Mancino, espressioni di una cultura dominante che tirannicamente impedisce pensiero ed azione, volti alla difesa della nostra storia, nonché del patrimonio religioso e culturale del nostro Paese.”

Forza Nuova Romagna
Ufficio stampa

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi