28 giugno; Roberto Fiore a ‪Pozzallo‬, ‪‎frontiera d’Europa‬

‬16 giugno – Roberto Fiore* –

La Sicilia del ministro Alfano, del sottosegretario Castiglione, coinvolto nelle inchieste su Mafia Capitale, dell’inetto presidente Crocetta, dei sindaci immigrazionisti Orlando, Bianco, Nicolini …
in nome di un buonismo a cui non crede più nessuno, non fa neanche la voce grossa e sguazza nel malaffare dell’accoglienza business, gestita prevalentemente da cooperative e uomini di riferimento di Partito Democratico e Nuovo Centro Destra.
L’unico movimento politico che oggi in Sicilia può scendere in piazza in difesa del diritto ad un futuro fatto di lavoro, turismo e agricoltura è Forza Nuova.
Saremo a Pozzallo, il prossimo 28 giugno, con un corteo ed un comizio a cui invito tutti i siciliani di buona volontà, perché rappresenta, con Lampedusa, l’estrema frontiera meridionale d’Italia e d’Europa, luogo simbolo di una resistenza e di una rinascita che i siciliani per primi hanno il dovere di avviare.
Noi ci saremo, io ci sarò.

*Segretario nazionale
Forza Nuova

Tags

Ti potrebbe piacere...

Scusa ma i commenti sono chiusi